Lutto per il Macerata Opera Festival

1' di lettura 18/05/2022 - Scompare una voce significativa del panorama operistico del secondo Novecento, quella del soprano di origine argentina Silvia Baleani, moglie del direttore d’orchestra Donato Renzetti, da alcuni mesi direttore musicale del Macerata Opera Festival.

“A pochi giorni dalla scomparsa di Teresa Berganza – afferma il direttore artistico Paolo Pinamonti – è venuta a mancare un’altra grande interprete mozartiana, rossiniana e del repertorio belcantista, il soprano Silvia Baleani (1942-2022). Aveva studiato presso l’«Instituto Superior de Arte del Teatro Colon» di Buenos Aires dove aveva debuttato nel 1964; negli anni ’70 aveva attuato sui maggiori palcoscenici di tutta Europa, dal Covent Garden (Faust 1974) a Vienna, da Parigi a Lyon sino alla Scala di Milano (Boris Godunov 1980 e Il re pastore). Dopo aver conosciuto il direttore d’orchestra Donato Renzetti in occasione delle rappresentazioni de Il signor Bruschino di Rossini a Bologna nel 1977, a cui rimase legata tutta la vita, la sua carriera si sviluppò soprattutto nei maggiori teatri italiani dal Teatro Regio di Torino alla Fenice di Venezia, dal Comunale di Bologna, al Massimo di Palermo. Interprete raffinata e curiosa – afferma ancora con stima e affetto Pinamonti – dotata di una voce dal colore molto bello, ci restano della sua attività le numerose registrazioni discografiche anche di repertori meno usuali e, in chi l’ha conosciuta, ilmricordo della gentilezza, della dolcezza e dell’enorme generosità del tratto”.

L’Associazione Arena Sferisterio si stringe accanto a Donato Renzetti nel ricordo della moglie che, tra l’altro, era stata sul palcoscenico maceratese nel 1994 come Musetta nella Bohème di Giacomo Puccini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2022 alle 12:35 sul giornale del 19 maggio 2022 - 201 letture

In questo articolo si parla di cronaca, macerata, macerata opera festival, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7Z5





logoEV
logoEV