contatore accessi free

Ambito Territoriale di Caccia MC1: "Nessun commissariamento"

cinghiali 2' di lettura 31/05/2022 - Visti gli articoli apparsi su alcune testate giornalistiche locali, relativi alle dimissioni da parte di alcuni componenti del Comitato di Gestione, contenenti dichiarazioni attribuite a Coldiretti Marche, l’Ambito Territoriale di Caccia Macerata 1, tramite il Presidente Franco Lardelli, ritiene doveroso chiarire quanto segue.

Quello dell’aumento costante dei danni alle colture da parte dei cinghiali è un problema effettivo, che riguarda tutto il territorio marchigiano e non solo quello dell’Ambito di Macerata 1. Ciò non toglie che si sia sempre cercato di affrontare i conseguenti problemi di bilancio nel migliore dei modi senza che gli stessi potessero causare, nel tempo, disequilibri di natura patrimoniale. Al proposito, si evidenzia che, alla data odierna, non risultano posizioni debitorie scadute che non siano state regolarmente onorate. Così come i piani di abbattimento (approvati anche dai membri dimissionari), stabiliti sulla base di censimenti assolutamente attendibili, hanno dimostrato la loro efficacia, con un numero di capi abbattuti sempre crescente negli anni (ad eccezione dell’annata 2020/2021 causa Covid), con oltre cinquemila abbattimenti (5.448 per l’esattezza) negli ultimi tre anni.

Non è vero, infine, che le dimissioni dei componenti il Comitato di Gestione (nel caso di specie di quattro componenti) comporti il commissariamento dell’Ambito Territoriale di Caccia. L’art. 15 dello Statuto, impropriamente citato negli articoli di stampa, prevede, infatti, la sostituzione dei membri dimissionari mediante segnalazione al Presidente del Comitato di Gestione da parte dell’Associazione di appartenenza del membro da sostituire. Fermo restando che, essendo rimasta in carica la maggioranza dei componenti, il comitato di gestione dell’ATC MC1 può regolarmente svolgere le proprie funzioni, anche nelle more della sostituzione dei membri dimissionari. Con l’occasione informiamo i soci cacciatori dell’ATC che per la stagione venatoria 2022/2023, la quota d’iscrizione rimane invariata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2022 alle 09:43 sul giornale del 01 giugno 2022 - 223 letture

In questo articolo si parla di attualità, cinghiali, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/c9Zt





logoEV
logoEV
qrcode