contatore accessi free

I giovani del Liceo Scientifico di Macerata diventano custodi del patrimonio culturale e ambientale

2' di lettura 03/06/2022 - Educare i giovani a una nuova consapevolezza del valore del territorio per diventare custodi del patrimonio culturale e naturalistico. Queste le finalità che hanno animato il progetto “Alfieri Azzurri per l’Unesco” promosso dal Club per l’Unesco delle Terre Maceratesi insieme al Liceo Scientifico “G. Galilei” di Macerata e che ha insignito 25 studente e studentesse della classe 4A del diploma di Alfieri Azzurri per l’Unesco come custodi del patrimonio culturale e naturalistico.

Il progetto è stato ideato e coordinato da Stefania Monteverde, docente di filosofia e storia del liceo nonché Vicepresidente del Club per l’UNESCO. Ha coinvolto gli studenti e le studentesse in un percorso di conoscenza delle grandi istituzioni delle società democratiche che tutelano il patrimonio, dall’Unesco all’Unione Europea, l’art.9 della Costituzione Italiana, la Convenzione di Faro del Consiglio d’Europa.

Oltre lo studio e la ricerca, i ragazzi e le ragazze hanno fatto didattica del territorio sperimentando con escursioni al Parco Nazionale dei Monti Sibillini e sugli itinerari naturalistici a Norcia, visitando lo Sferisterio e il Museo Matteo Ricci alla Biblioteca comunale Mozzi-Borgetti. Hanno inoltre conosciuto il progetto di candidatura dei Monti Sibillini al programma UNESCO MaB - Man & Biospher per diventare Riserva Unesco dei Monti Sibillini e delle Terre Appenniniche, come strategia di sviluppo per le aree terremotate e opportunità di crescita sostenibile anche dell’occupazione giovanile, ideata dal Club per l’Unesco di Tolentino e delle Terre Maceratesi e sostenuta da Regione Marche, Parco dei Sibillini, Università di Camerino.

Studenti e studentesse hanno presentato il lavoro fatto all’Auditorium della Biblioteca Mozzi-Borgetti di Macerata, alla presenza della dirigente scolastica, Roberta Ciampichini, del presidente del Club per l’Unesco Giuseppe Faustini, del prof Enzo Caetani vicepresidente del Club, della prof.ssa Maria Paola Calafati Segreterio del Club e dell'ospite d'onore Cap. Mattia Ivano Losciale, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Ancona.

Tutti i presenti si sono complimentati per la ricchezza del progetto e il valore formativo nell’ambito dell’educazione civica. Momento clou dell’iniziativa è stata la cerimonia di consegna degli attestati di Alfieri Azzurri per l’Unesco, con l’impegno a diventare custodi del patrimonio ereditato. Azzurri per ricordare l’impegno dei Caschi Blu dell’Onu a tutela del patrimonio in aree di crisi e anche i Monti Azzurri. Gli studenti e le studentesse hanno presentato il progetto anche al meeting nazionale della FICLU-Federazione Italiana Club per l’Unesco, insieme ad altre eccellenze della scuola impegnata per la sostenibilità. Il presidente del Club per l’Unesco delle Terre Maceratesi ha annunciato la nascita della Sezione giovanile del Club e ha invitato i ragazzi e le ragazze ad iscriversi per continuare ad essere parte attiva nella salvaguardia del nostro ecosistema e adottare la bellezza come filtro privilegiato per osservare ilo territorio e il suo Patrimonio naturalistico, storico, culturale e sociale.


   

da Organizzatori







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2022 alle 11:36 sul giornale del 04 giugno 2022 - 221 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/c0tY





logoEV
logoEV
qrcode