contatore accessi free

Marche Multiservizi acquisisce Macero Maceratese

3' di lettura 30/06/2022 - Il Gruppo Hera con la controllata Marche Multiservizi, primo operatore nei servizi di pubblica utilità delle Marche, ha acquisito dalla famiglia Iesari il 70% di Macero Maceratese, storica azienda del territorio operante dal 1969 nell’ambito della gestione rifiuti, con una clientela localizzata prevalentemente nella provincia di Macerata ed in parte nelle restanti province marchigiane, oltre che nelle contigue regioni Abruzzo ed Umbria.

Con questa ulteriore operazione, il Gruppo Hera rafforza la propria leadership a livello nazionale nel settore ambiente, mettendo così a disposizione delle imprese locali già clienti di Macero Maceratese la propria dotazione impiantistica all’avanguardia e un servizio a 360° per i rifiuti speciali. Operando sul libero mercato e realizzando importanti sinergie sia con le altre società del Gruppo Hera attive nel trattamento rifiuti sia con i propri poli industriali già operativi in provincia di Pesaro e Urbino, Marche Multiservizi stima, a regime, un incremento del 10% del fatturato e del 5% del margine operativo lordo, con un beneficio complessivo per tutti gli stakeholder del territorio gestito. Questa acquisizione, che segue le operazioni già concluse negli anni scorsi dal Gruppo Hera (dalle toscane Waste Recycling, Teseco e Pistoia Ambiente, alle trevigiane Geo Nova e Aliplast, la friulana Recycla fino al vicentino Gruppo Vallortigara e alla partecipazione del 31% nella marchigiana SEA), rappresenta un nuovo step nel percorso di continua crescita di Hera, che mira a fornire alle aziende soluzioni efficienti, all’avanguardia e competitive in termini di costi e sostenibilità in chiave di economia circolare.

Riconosciuta e consolidata nel centro Italia, Macero Maceratese da oltre 50 anni si occupa di servizi legati alla gestione dei rifiuti prodotti dalle industrie locali, tra cui PMI e GDO, e attività connesse alla gestione dei rifiuti urbani, in parte destinati a recupero energetico e discarica, in parte a trattamento e recupero. Con 30 addetti dislocati nelle tre sedi di Macerata, Piediripa (MC) e Martinsicuro (TE), negli ultimi tre anni Macero Maceratese ha gestito una media annua di 58 mila tonnellate di rifiuti. Presso l’impianto principale di Piediripa di Macerata sono presenti due impianti di pressatura di grande capacità, un impianto di triturazione, e un impianto di selezione rifiuti, che possono contare su certificazioni ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001, moderne attrezzature e personale qualificato.

“Con questa acquisizione continuiamo l’importante sviluppo strategico nel settore dei rifiuti industriali e a rafforzare ulteriormente la nostra leadership nel settore ambiente. L’ingresso nel nostro Gruppo di questa realtà maceratese e le sinergie delle nuove piattaforme con l’attuale dotazione impiantistica aumenteranno la capillarità delle soluzioni di prossimità nei territori, migliorando efficienza e qualità dei servizi alle imprese locali con ritorni positivi sui territori serviti e benefici economici per i clienti” – commenta Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Esecutivo del Gruppo Hera. “Con le autorizzazioni e gli impianti della storica azienda maceratese, ma soprattutto grazie al suo know-how ed expertise, Marche Multiservizi potrà mettere a disposizione delle imprese locali nelle province di Macerata, Ascoli e Fermo e di Pesaro e Urbino un servizio completo, in particolare per la raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non, a riconferma del forte radicamento nel territorio della nostra multiutility” – ha aggiunto Mauro Tiviroli, Amministratore Delegato di Marche Multiservizi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2022 alle 17:53 sul giornale del 01 luglio 2022 - 222 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddKy





logoEV