contatore accessi free

È “Tana libera tutti” con “24 H di Padel” a Macerata

2' di lettura 01/07/2022 - “24 H di Padel”: questo il nome dell’evento di beneficenza la cui battuta di inizio sarà oggi pomeriggio alle 18:00 sui campi dell’Associazione Tennis Macerata, promotrice dell’appuntamento.

Parte del ricavato di questa “maratona”, che si concluderà domani alle 18:00, sarà destinata al progetto “Tana libera tutti”, promosso dal Comune di Macerata in collaborazione con la Fondazione Anffas per una raccolta fondi da destinare alla realizzazione di un parco inclusivo all’interno dei Giardini Diaz. L’iniziativa, nata da una richiesta di Matteo Carancini, dipendente del Comune di Macerata con disabilità, ha l’obiettivo di abbattere le barriere architettoniche e migliorare, così, la qualità della vita di tutti i cittadini maceratesi. “Spero – dice Carancini - che questo evento sportivo dia una mano al nostro progetto, una spinta ulteriore, dal momento che il connubio sport – disabilità è molto importante per l’inclusione”.

“Abbiamo voluto fortemente abbinare questo evento di 24 ore di Padel al progetto “Tana libera tutti”, dichiara poi Fabiano Tombolini, Presidente dell’Associazione Tennis, che illustra anche la strutturazione del torneo: “Due squadre composte da varie coppie si sfideranno in match di un’ora mezza; al termine i game totalizzati da ogni coppia verranno sommati ai game della propria squadra. Alla conclusione della 24 ore, la squadra che avrà totalizzato più game alzerà il trofeo”. “Si tratta – conclude Tombolini - di un evento amatoriale e ludico aperto a tutti, soci e non soci, di qualsiasi livello”. A rimarcare l’importanza dell’iniziativa è anche Marco Scarponi, Presidente dell’Anfass: “Ci tengo a ribadire il nostro sostegno a “Tana libera tutti”.

Avere questo progetto per poter creare un’area aperta a tutti, dove effettivamente ci si possa contaminare, è bellissimo, anche per le nuove generazioni. Spero che questo possa aiutare a divulgare l’evento e sostenere il progetto principale; sicuramente l’abbinamento sport, sociale e solidariètà è un motore che alimenta la comunione all’interno della società civile.”


di Sara Schiarizza
redazione@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2022 alle 11:53 sul giornale del 02 luglio 2022 - 127 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, articolo, sara schiarizza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddQe





logoEV
logoEV