contatore accessi free

Arredi urbani smart e interattivi: convenzione tra Comune e Publi Città

1' di lettura 08/07/2022 - La Giunta comunale ha deliberato la convenzione che prevede l’installazione di arredi urbani innovativi e smart a seguito della richiesta arrivata dalla ditta Publi Città S.p.A. È infatti pervenuta al Comune la proposta, da parte della ditta, di fornire, a titolo gratuito, elementi di arredo urbano da collocare in spazi da concordare con l’Amministrazione.

Tra gli arredi urbani previsti ci sono tre totem interactive touch, che comunicano ai cittadini e ai turisti, in tempo reale, notizie e avvenimenti e forniscono informazioni storico-culturali e istituzionali della città, e cinque eco-punto, dei contenitori per la raccolta di rifiuti particolari (pile e batterie, lampadine a basso consumo, cartucce delle stampanti, piccole apparecchiature elettriche ed elettroniche) che promuovono la differenziata. “L’Amministrazione punta molto all’utilizzo di mezzi moderni e smart che rendano la comunicazione storico-culturale, ma anche commerciale e di accoglienza, più fruibile e immediata – ha commentato l’assessore alle Attività Produttive e all’Ambiente Laura Laviano -. Spesso inoltre, per quanto riguarda gli eco-punto, il cittadino – al di fuori dell’isola ecologica - non trova contenitori dedicati a rifiuti particolari in giro per la città; ciò può comportare uno smaltimento non corretto. Grazie agli eco-punto viene incentivata la raccolta differenziata di questi piccoli prodotti che altrimenti finirebbero nell’indifferenziato”.

I totem interactive touch saranno posizionati all’interno del centro storico e nei corsi Cavour e Cairoli mentre gli eco-punto nelle zone di Corneto, Santa Croce, Collevario, Sforzacosta e Villa Potenza. Sarà la ditta a occuparsi, senza alcun costo da parte del Comune, del posizionamento, dell’allaccio delle utenze e di eventuali manutenzioni o sostituzioni in caso di deterioramento degli arredi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2022 alle 13:40 sul giornale del 09 luglio 2022 - 127 letture

In questo articolo si parla di economia, macerata, comune di macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/deZv





logoEV