contatore accessi free

“Macerata. I libri diventano viaggi”: nuovi itinerari turistici nel segno della letteratura

2' di lettura 21/07/2022 - Pessoa scriveva che “i viaggi sono i viaggiatori”. Ed è vero. Ma a volte sono anche i libri. Perché a Macerata. I libri diventano viaggi: è questo il nome del nuovo progetto turistico del Comune che prevede la trasformazione delle opere letterarie cittadine in itinerari tematici di viaggio. Ieri la prima tappa con l’itinerario Sotto le stelle. Macerata e l’arte del cielo, svelato a giornalisti, influencer di viaggio, scrittori, book blogger e tour operator che hanno avuto modo di sperimentare in anteprima il tour della città – che da agosto sarà disponibile per tutti – realizzato in collaborazione con Expirit e la filologa classica Elena Santilli.

Il percorso trae spunto dall’opera cinquecentesca Astronomicum Caesareum di Pietro Apiano, un prezioso volume del XVI secolo, custodito nella Biblioteca Mozzi Borgetti, che apre la porta a un viaggio nel segno dell’interpretazione dello spazio celeste e alla scoperta della misurazione e della concezione del tempo dall’epoca cinquecentesca a quella contemporanea.

“Quella che abbiamo progettato in questi mesi insieme al Comune di Macerata, a Sistema Museo e alle guide del territorio è una nuova motivazione di viaggio, unica nel suo genere”, afferma Giacomo Andreani, Ceo di Expirit, che prosegue: “Vogliamo che questo territorio diventi sempre più un cantiere di innovazione e creatività, dove sperimentare pratiche di sviluppo turistico e culturale all’avanguardia, capaci di generare interesse, carisma e passione per la nostra città”. Il tour è partito da Palazzo Buonaccorsi, all’interno del quale l’attenzione è stata posta su alcuni inediti dettagli della Sala dell’Eneide e sugli automi originali dell’orologio astronomico; è proseguito, poi, con la visita guidata alla Torre dell’orologio, in Piazza della Libertà, seguita dal caratteristico “carosello dei Pupi”. Gli ospiti si sono successivamente diretti verso le sale antiche della Biblioteca Mozzi Borgetti, dove ha fatto mostra di sé il protagonista della giornata: l’Astronomicum Caesareum di Pietro Apiano. L’itinerario si è concluso con il laboratorio artistico Con le mani in…carta, condotto dall’artista Roberta Ulissi e volto alla costruzione di un astrolabio personale.


   

di Sara Schiarizza
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2022 alle 12:42 sul giornale del 22 luglio 2022 - 168 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, sara schiarizza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dgZa





logoEV
logoEV
qrcode