Ci sono anch'io, successo per il centro estivo maceratese

2' di lettura 01/08/2022 - Si è conclusa venerdì 29 luglio l’esperienza estiva del Centro di Aggregazione per Adolescenti con Disabilità “Ci sono anch’io” organizzato dall’assessorato alle Politiche Sociali guidato dal vice sindaco Francesca D’Alessandro. Il progetto, avviato lo scorso 6 giugno, ha visto la partecipazione di 15 tra ragazze e ragazzi che hanno potuto contare sull’apertura “straordinaria” del Centro per Famiglie promossa dai Servizi Sociali per rispondere concretamente al bisogno espresso dalle famiglie.

«L’inclusione è sempre più al centro della nostra attività amministrativa e grazie al progetto “Ci sono anch’io” le persone con disabilità hanno avuto la possibilità di prendere parte alle attività estive sia presso il nostro “balneare cittadino” (la piscina della Filarmonica) che al mare – ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali Francesca D’Alessandro -. Tante le attività svolte che hanno permesso ai ragazzi di rafforzare e approfondire le relazioni interpersonali in un ambiente stimolante e sereno. A ciò si aggiunge il supporto alle famiglie durante il periodo estivo quando, di norma, le attività vengono sospese; come Amministrazione, pertanto, abbiamo voluto offrire momenti di svago, divertimento, inclusione e interazione ai ragazzi».

Al Centro per Famiglie, i giovani hanno preso parte a laboratori di cucina, del legno, della stoffa e di lingua spagnola e hanno praticato psicomotricità. Insieme alla psicologa Laura Filoni hanno anche conosciuto e apprezzato l’arte terapia che ha permesso loro di costruire strumenti musicali con materiali di recupero. Durante le uscite i ragazzi hanno anche frequentato la piscina della Filarmonica, sono andati al mare a Civitanova e hanno vissuto momenti di socialità al centro Di Bolina, presso il quartiere Santa Croce, al Sasso d’Italia, al parco di Villa Lauri, ai giardini Diaz, al mercato del mercoledì e in centro storico. Il servizio, gestito da educatori e dai giovani volontari del Servizio civile, aveva tra i suoi obiettivi quello di fornire ai ragazzi un ambiente creativo, sereno e propositivo per la gestione del tempo libero durante il quale apprendere e sviluppare competenze e abilità comunicative, relazionali e di autonomia, potenziare le abilità cognitive e comunicative, sviluppare l’intersoggettività primaria e secondaria, favorire processi di autostima attraverso le attività e rispettare le regole della vita comunitaria e delle relazioni attraverso attività ludico-ricreative.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2022 alle 14:49 sul giornale del 02 agosto 2022 - 122 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/diRe





logoEV