Accordo sulla videosorveglianza tra Carabinieri e Comune di Urbisaglia

3' di lettura 04/08/2022 - Accesso diretto per i Carabinieri al sistema di videosorveglianza del Comune.

E’ questo il contenuto dell’accordo siglato dall’amministrazione di Urbisaglia con l’arma. I militari si aggiungono così all’assistente di Polizia locale, che fino ad oggi era l’unica ad avere l’accesso diretto al sistema. I Carabinieri avranno inoltre disposizione un apparato installato direttamente in caserma. L’accordo è stato firmato dal sindaco di Urbisaglia Paolo Francesco Giubileo e dal comandante della Compagnia di Tolentino, il capitano Giulia Maggi.

Alla sottoscrizione hanno partecipato anche il luogotenente Rosario Cianci, comandante dalla locale stazione Carabinieri e l'assistente Alessandra Spurio Deales, unico componente della Polizia locale di Urbisaglia. «La collaborazione tra Polizia locale e le altre forze dell’ordine – commenta il capitano Maggi – ha già dimostrato in numerosi casi la sua efficienza sul territorio per quanto riguarda le indagini, il contrasto alla criminalità e la prevenzione dei reati, come recentemente accaduto per la cattura dei rapinatori dell’autogrill. Ora, con la condivisione delle immagini riprese dalle telecamere, potremo usufruire di una sicurezza integrata ancora più capillare, dando risposte sempre più puntuali alla cittadinanza. Siamo convinti che le telecamere di videosorveglianza, per la rilevazione dei reati, abbiano un’importantissima funzione di deterrenza sulle aree pubbliche».

Con i finanziamenti del Ministero degli interni previsto dal decreto legge 20 febbraio 2017, numero 14 "disposizioni urgenti per la sicurezza della citta" convertito dalla legge 18 aprile 2017, numero 48, decreto ministeriale 9 ottobre 2021, il Comune di Urbisaglia metterà a disposizione della locale stazione Carabinieri un proprio apparato di sistema di videosorveglianza, costituito da una rete di comunicazione dati, collegata alla centrale operativa della Polizia locale. «Il costante ampliamento della rete di videosorveglianza – afferma il sindaco Giubileo – è stato possibile grazie ai bandi del Ministero dell’Interno a cui abbiamo partecipato e che ci hanno consentito per tre volte, dal 2018 ad oggi, di determinare un completo ampliamento degli “occhi elettronici” a copertura di diverse zone della cittadina. Lo sviluppo della rete di videosorveglianza, che abbiamo installato fra i primi tra i comuni della zona, è stato possibile grazie alla attenzione alla partecipazione ai vari bandi di finanziamento e alla cura nella stesura dei relativi progetti».

Il comandante della locale stazione dei Carabinieri Rosario Cianci conclude affermando che «il sistema di videosorveglianza di Urbisaglia è stato utile anche per indagini svolte da forze di polizia di comuni limitrofi per la repressione di reati. Va sottolineato inoltre che l'individuazione dei punti dove installare le telecamere è frutto della collaborazione tra la stazione dei Carabinieri e la Polizia locale di Urbisaglia, che hanno concordato insieme la loro dislocazione». L’assistente Alessandra Spurio Deales conclude ringraziando l’amministrazione e il proprio responsabile, Stefano De Angelis, per la fiducia accordatale per la realizzazione dei vari progetti a cui il Comune ha partecipato e della collaborazione della stazione dei carabinieri di Urbisaglia.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2022 alle 12:14 sul giornale del 05 agosto 2022 - 118 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbisaglia, Comune di Urbisaglia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djpw





logoEV
logoEV