“C'entro. Insieme per le terre del sisma”: il mondo del volontariato farà da leva allo sviluppo socio economico del territorio

2' di lettura 04/08/2022 - Come può la crescita del tessuto associativo avere un effetto leva nelle aree colpite dal sisma del 2016, favorendone la ripresa del tessuto socio- economico e, non da ultimo, coinvolgendo i giovani?

Sono anche questi i temi che si sono dibattuti questa mattina ad Abbadia di Fiastra durante la presentazione del progetto “C'entro. Insieme per le terre del sisma”, promosso dal Centro Servizi per il Volontariato delle Marche ETS. Il progetto ha tra le sue finalità quella di favorire la crescita del tessuto associativo presente nelle aree colpite dal sisma del 2016, agevolare la nascita di nuove realtà e incoraggiare l’iniziativa e l’aggregazione giovanile. “C'entro. Insieme per le terre del sisma", che si concluderà il prossimo mese di dicembre 2022, è mirato all’informazione, all’ascolto, alla mappatura dei bisogni, alla formazione, per permettere ai soggetti coinvolti di acquisire competenze in tema di co-programmazione e co-progettazione, per stimolare il lavoro integrato tra ETS ed Amministrazioni pubbliche, al fine di agevolare le realtà associative del territorio nella messa a sistema delle importanti risorse previste per la ricostruzione del tessuto sociale dal fondo complementare PNRR e dalle risorse destinate alle aree interne.

Dopo i saluti di Rosaria del Balzo Ruiti, Presidente della Fondazione Carima, hanno relazionato sul tema oggetto dell’incontro: Simone Bucchi, Presidente del CSV Marche, Massimiliano Sport Bianchini, Presidente Arci Macerata, Fabio Corradini, referente Acli Marche, Paolo Gobbi, referente Avis Macerata e Gianluca Carrabs dell’associazione Adriaeco. Numerosa la partecipazione dei referenti delle associazioni del terzo settore e degli amministratori dei territori coinvolti, provenienti in particolare dalle province di Macerata, Fermo, Ascoli Piceno. “Il progetto che inizia oggi, nonostante sia destinato ad un’area geografica specifica della Regione Marche, è il risultato dell’impegno di tutti i consiglieri del CSVMarche, che voglio ringraziare per la solidarietà che anche in questo caso hanno dimostrato. Nel 2016 siamo stati colpiti da un evento che ci ha cambiato profondamente, e oggi grazie alle opportunità presenti, abbiamo la possibilità e il dovere di provare a ricostruire un tessuto associativo ferito.” Queste le parole di Simone Bucchi, Presidente del CSV Marche. Fra gli obiettivi del progetto, vi è anche quello di realizzare una campagna promozionale sul volontariato, elaborare una mappatura delle risorse disponibili e fornire informazioni sulle opportunità di sviluppo alle associazioni potenzialmente beneficiarie.

“C'entro. Insieme per le terre del sisma” mira inoltre a creare reti e costruire percorsi progettuali, anche sotto forma di patti educativi di comunità, offrendo supporto alla progettazione di realtà singole, aggregate o reti. Tutto questo al fine di concorrere alla creazione di nuove opportunità per le realtà associative presenti nelle aree oggetto del progetto che prevederà strumenti di valutazione e di verifica finali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2022 alle 15:24 sul giornale del 05 agosto 2022 - 157 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djrQ





logoEV