contatore accessi free

Fondazione Carima e Università di Macerata a sostegno del territorio per il PNRR

unimc 2' di lettura 06/09/2022 - La Fondazione Carima e l’Università di Macerata hanno messo a fattor comune le proprie risorse professionali ed economiche per sostenere gli enti e le istituzioni del territorio maceratese in ordine alle opportunità di finanziamento previste dal PNRR e dalla programmazione europea.

La Presidente Rosaria Del Balzo Ruiti e il Rettore Francesco Adornato hanno infatti recentemente siglato un accordo quadro finalizzato ad attivare un rapporto di collaborazione allo scopo di realizzare iniziative di formazione, informazione e supporto operativo rivolte alle amministrazioni pubbliche della provincia di Macerata. La firma di questo documento è l’esito finale di un percorso condiviso di confronto e di analisi delle linee di finanziamento offerte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e dai programmi di finanziamento europei diretti e indiretti del settennato 2021-2027 destinate alla crescita socio-economica del territorio provinciale, che comprendono temi importanti quali la transizione energetica e digitale, lo sviluppo dell’imprenditorialità femminile e giovanile, la riqualificazione dei centri urbani e rurali, la valorizzazione del paesaggio e del patrimonio culturale. In tal senso l’Ateneo maceratese fornirà le proprie professionalità interne specializzate nello sviluppo e nella redazione di progetti europei e la Fondazione Carima si farà carico dei relativi costi di progettazione.

“In una fase estremamente difficile come quella che stiamo vivendo, in cui si sommano le conseguenze negative della pandemia e quelle della guerra in Ucraina – ha dichiarato la Presidente Rosaria Del Balzo Ruiti – abbiamo la consapevolezza che le risorse economiche messe a disposizione a livello nazionale ed europeo sono decisive per dare un futuro al nostro territorio, peraltro giù prostrato dal sisma. Ci siamo dunque chiesti cosa potesse fare concretamente la Fondazione Carima, la cui mission primaria è proprio la promozione dello sviluppo economico, sociale e culturale della provincia di Macerata, per aiutare gli enti e le istituzioni maceratesi ad intercettare questi fondi”.

La collaborazione con l’Università di Macerata è la risposta all’interrogativo che si sono posti gli amministratori della Fondazione Carima, avendo contezza che la progettazione europea richiede competenze specifiche difficilmente rinvenibili all’interno delle amministrazioni locali, spesso piccole e in difficoltà, che peraltro comportano un impegno finanziario non trascurabile. Uniti – ha sottolineato il Rettore Francesco Adornato – possiamo contribuire con più efficacia allo sviluppo del nostro territorio. L’Ateneo ribadisce il proprio impegno nell’ambito della Terza Missione, mettendo a disposizione professionalità e conoscenze che ci hanno permesso, in questi anni, di sviluppare importanti progetti di ricerca finanziati a livello nazionale ed europeo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2022 alle 11:52 sul giornale del 07 settembre 2022 - 144 letture

In questo articolo si parla di attualità, fondazione carima, fondazione macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dogx





qrcode