contatore accessi free

Civitas Mariae, Sinistra Italiana Macerata: "Chiediamo sostanza più che parate"

macerata foto generica 1' di lettura 16/11/2022 - Che la Madonna ci aiuti, a meno che non sia stanca di essere tirata per la giacchetta.

Continuiamo a pensare un apparato civile laico a tutti i livelli, ma se proprio ai Vangeli ci volessimo appoggiare a noi piace Luca 1:46 – 55: “Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili”.

Il giorno in cui i poveri, gli ultimi, i profughi, gli sbarcati verranno accolti in città come ieri con la banda e tutti gli onori istituzionali saremo i primi a venire a sventolare le palme. Peccato che questo non sia e la maggioranza in consiglio sia la stessa che ha definito esseri umani “carico residuale”. Quando è così la Madonna della Misericordia ha le mani legate. Ma al di là di ciò, delude che il consiglio comunale non abbia sentito il dovere morale di rappresentare quella parte di società che ha visto la riconsacrazione della città come un atto anacronistico e fuori luogo.

Noi di Sinistra Italiana continuiamo a chiedere sostanza, soluzione dei problemi reali, più che parate e a dire che non vogliamo cappelli di nessun tipo sulle nostre comunità a cui solo i cittadini e le cittadine che ne fanno parte e vivono, possono imprimere un’identità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2022 alle 11:38 sul giornale del 17 novembre 2022 - 68 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, sinistra italiana, sinistra italiana macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dCZq





qrcode