contatore accessi free

Macerata, il furgone per alimenti era in realtà un distributore abusivo ambulante di gasolio (video)

2' di lettura 06/02/2023 - Un vero e proprio distributore di gasolio ambulante, abusivo e pericoloso, è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Macerata.

Nell’ambito del generale rafforzamento, su tutto il territorio provinciale, dell’attività operativa a contrasto delle frodi in materia di accise, con particolare riguardo alla fraudolenta circolazione dei carburanti, i Finanzieri del Gruppo di Macerata hanno intercettato e controllato, nella zona industriale della città, un automezzo-frigo (apparentemente adibito al trasporto di alimenti) che, alla vista delle divise aveva effettuato una manovra insolita, tale da insospettire i militari.

Una volta intervenuti, i finanzieri hanno rinvenuto, nel vano frigo dell’automezzo, una capiente cisterna metallica, colma di gasolio agricolo sprovvisto di documentazione giustificativa di accompagnamento, dotata di tutti gli strumenti utili per l’erogazione del carburante, tipici di un normale distributore stradale, con tanto di dispositivo elettro-meccanico composto da pistola erogatrice e conta litri professionale: una vera e propria stazione di rifornimento “ambulante”, predisposta di tutto punto per erogare gasolio di contrabbando. In buona sostanza, una versione tutta locale dell’innovativo servizio di rifornimento “a domicilio”, proficuamente sperimentato di recente in Francia, riprodotto illegalmente in totale spregio alle norme di legge in materia di sicurezza e di tassazione.

Il carburante, il “distributore mobile” e il furgone utilizzato per gli spostamenti sono stati sottoposti a sequestro, mentre l’autista è stato denunciato a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori accertamenti volti ad individuare le fonti di approvvigionamento.

L’operazione di servizio testimonia, ancora una volta, il costante impegno della Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi nel settore delle accise, comparto caratterizzato da elevata incidenza fiscale sul prezzo dei prodotti e, conseguentemente, interessato da molteplici forme di evasione. Il Corpo svolge una incisiva azione mediante controlli su strada e presso gli impianti di produzione e distribuzione, al duplice fine di tutelare la pretesa erariale e la correttezza del mercato, al fine di prevenire effetti distorsivi alle regole della libera concorrenza. Il Colonnello t. SFP Ferdinando Falco ha inoltre voluto sottolineare come l’utilizzo di carburanti di provenienza ignota e non certificata, oltre ad arrecare gravi danni alle entrate dello Stato, possa costituire pericolo sia per l’ambiente che per la sicurezza della circolazione stradale.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMacerata oppure aggiungere il numero corrispondente al giornale desiderato nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "Notizie on".
Per Telegram cliccare il canale desiderato e iscriversi.

Giornale Whatsapp Telegram
Vivere Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Vivere Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Vivere Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano

   

di Roberto Scorcella
macerata@vivere.it







Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2023 alle 15:49 sul giornale del 07 febbraio 2023 - 1768 letture

In questo articolo si parla di cronaca, macerata, guardia di finanza, denuncia, gasolio agricolo, articolo, roberto scorcella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dQ8Q





logoEV
logoEV
qrcode