contatore accessi free

Una postazione di Polizia all'interno dell'ospedale di Macerata, Saltamartini: "Più sicurezza per personale e cittadini"

2' di lettura 24/03/2023 - “Aver raggiunto questo obiettivo è un miracolo. Il tetto di spesa che limita le assunzioni vale non solo per il personale della sanità ma anche per le Forze di Polizia. Stato, Regione e aziende sanitarie si pongono il problema della sicurezza nei pronto soccorso e nelle corsie e la risposta è unitaria e soprattutto tempestiva. Si tratta dei primi due presidii nella provincia di Macerata che si aggiungono a quello fisso di Torrette” lo ha detto il Vice Presidente della Regione Marche Filippo Saltamartini che ha la delega alla Sanità e alla Sicurezza Urbana partecipando al taglio del nastro dei due nuovi posti di polizia all’interno degli ospedali di Civitanova Marche e Macerata.

“Le due postazioni sono state realizzate in tempi record e questo testimonia la grande sinergia esistente tra le Istituzioni. Serviranno non solo a garantire la sicurezza del personale sanitario ma anche dei cittadini che, se dovesse accadere un reato, all’interno dell’Ospedale potranno già denunciare il fatto”.

Alle due distinte cerimonie hanno preso parte il Prefetto di Macerata Flavio Ferdani, il Questore Vincenzo Trombadore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Col. Nicola Candido e il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Col. Ferdinando Falco, il commissario della AST Macerata Andonio Draisci e il Sub Commissario Sanitario Daniela Corsi. Presente anche il Procuratore della Repubblica Giovanni Narbone che ha fatto il suo intervento a Macerata plaudendo all’iniziativa.

In entrambi i casi i locali si trovano nelle immediate vicinanze del Pronto Soccorso. Il servizio si avvarrà anche del personale di tutte le Forze dell’ordine addette al controllo coordinato del territorio, come è stato ribadito da Prefetto e Questore. Un intervento che si aggiunge alle guardie giurate che già presidiano le strutture, h24 in quello di Macerata, e dalle 20 in poi, per tutta la notte, in quello di Civitanova.

Il Commissario Antonio Draisci ha sottolineato: “Negli ultimi 3 anni in Italia si sono verificati 5mila episodi di aggressioni, circa 1600 l’anno nelle strutture sanitarie italiane e il numero è sottostimato perché spesso non si arriva alla denuncia. In 7 casi su 10 la vittima è una donna: nel 40% dei casi si tratta di violenza fisica. Ringrazio Prefetto, Questore, gli agenti di polizia che presteranno servizio perché consentiranno al personale sanitario di continuare a svolgere il proprio lavoro con amore e dedizione e garantiranno ai pazienti tranquillità e sicurezza”.

I locali sono già operativi con personale di polizia a lavoro.


   

da Ast Macerata







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2023 alle 18:59 sul giornale del 25 marzo 2023 - 46 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, macerata, ast, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dZjz





logoEV
logoEV
qrcode