contatore accessi free

Infiorescenze di cannabis e articoli per fumatori non conformi agli standard: sequestro e segnalazione della Guardia di Finanza

2' di lettura 19/09/2023 - Un'operazione dei Finanzieri del Gruppo di Macerata ha portato al sequestro di oltre un chilo di infiorescenze di canapa indiana e circa 8.000 articoli per fumatori, privi dei requisiti di sicurezza o irregolarmente detenuti, segnalando agli organi preposti il responsabile.

Continua, senza sosta, l’attività di controllo economico del territorio delle Fiamme Gialle maceratesi, finalizzata alla prevenzione e repressione di traffici illeciti in genere, con particolare riguardo al settore degli stupefacenti, dell’abusivismo commerciale e della sicurezza prodotti, a tutela dei consumatori.

In tale contesto, l’attenzione dei Finanzieri si è focalizzata sulla merce esposta alla vendita presso un esercizio commerciale, dove sono stati individuati circa 5.300 articoli utilizzati per tritare il tabacco o altre sostanze e fertilizzanti utilizzabili anche per la produzione di canapa indiana, privi delle informazioni minime previste dal “Codice del Consumo”, importanti per garantire la tutela della sicurezza e della salute dei consumatori. In considerazione di quanto è emerso ed in assenza di documentazione che ne attestasse l’idoneità, i predetti articoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo, per violazione alla normativa inerente la sicurezza dei prodotti.

Nel corso del controllo, inoltre, i militari hanno rinvenuto circa 2.600 articoli per fumatori (tra cui cartine arrotolate senza tabacco e filtri), soggetti ad imposta di consumo, che sono stati sottoposti a sequestro amministrativo per irregolarità ricadenti nel Testo Unico delle Accise, in quanto il commerciante è risultato sprovvisto della licenza per la vendita di generi di monopolio. Il prosieguo delle operazioni consentiva di rinvenire, altresì, oltre un chilo di infiorescenze di canapa indiana sfuse le quali, a seguito di esame speditivo cc.dd. Drop Test, sono risultate positive per la presenza di tetraidrocannabinolo (comunemente chiamato THC), noto principio attivo della sostanza psicotropa prodotta dai fiori di cannabis, e di conseguenza sono state sottoposte a sequestro.

Va rammentato che la commercializzazione di canapa indiana, seppur a fronte di un contenuto di THC basso, tranne che per scopi terapeutici ed a fronte di stringenti autorizzazioni che coinvolgono cliente e fornitore, integra il reato di cui all’art. 73 del D.P.R. n. 309/90, riguardante la produzione, il traffico e la detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope. Alla luce delle evidenze emerse, il titolare dell’esercizio commerciale, fermo restando la presunzione di innocenza fino a compiuto accertamento delle responsabilità, è stato segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, nonché alla locale Camera di Commercio e all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per i provvedimenti di rispettiva competenza sotto il profilo amministrativo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMacerata oppure aggiungere il numero corrispondente al giornale desiderato nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "Notizie on".
Per Telegram cliccare il canale desiderato e iscriversi.

Giornale Whatsapp Telegram
Vivere Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Vivere Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Vivere Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano







Questo è un articolo pubblicato il 19-09-2023 alle 12:28 sul giornale del 20 settembre 2023 - 398 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, macerata, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/esAZ





logoEV
logoEV
qrcode