contatore accessi free

A Macerata la Guardia di Finanza celebra la giornata della memoria

3' di lettura 21/09/2023 - Questa mattina la Guardia di Finanza di Macerata ha celebrato la “Giornata della Memoria” in ricordo di tutte le Fiamme Gialle vittime del dovere, della criminalità organizzata, del terrorismo e del servizio.

La “Giornata” è stata officiata da S.E. il Vescovo Nazzareno Marconi presso la Chiesa Santa Croce di Macerata, in concomitanza della ricorrenza di San Matteo, Patrono del Corpo della Guardia di Finanza, con una Santa Messa a beneficio dei militari in servizio e in congedo del Comando Provinciale, dei Reparti dipendenti e di un militare in servizio, vittima del dovere. La funzione religiosa, svoltasi alla presenza del Prefetto Flavio Ferdani e delle Autorità civili e militari della provincia, ha rappresentato un importante momento, per le Fiamme Gialle maceratesi, di meditazione interiore e di riflessione sul momento storico particolarmente difficile che stiamo vivendo.

Il Comandante Provinciale, Col. t. SFP Ferdinando Falco, nel rivolgere un particolare ringraziamento al Vescovo, al Parroco ospitante, Don Piar Andrea Giochi, e agli intervenuti, ha rivolto un sentito pensiero a tutti i servitori dello Stato, vittime del dovere e in particolare ai finanzieri caduti in servizio. Ha quindi ricordato come anche quest’anno sia stato particolarmente intenso e difficile, in quanto – oltre agli ultimi strascichi della drammatica pandemia – ci si è dovuti ancora pesantemente confrontare con le gravissime conseguenze del conflitto bellico russo- ucraino, che ha provocato una forte crisi energetica e l’incremento esorbitante del costo delle materie prime. E, come se non bastasse la guerra, che non accenna a cessare, sono arrivate anche le violente alluvioni che hanno investito pesantemente pure le Marche, alluvioni durante le quali – ha tenuto a sottolineare il Col. Falco – si sono ancora una volta evidenziati lo spirito di sacrificio, il generoso altruismo e la prodiga solidarietà dei finanzieri nel prestare prontamente soccorso alle popolazioni colpite dai tragici eventi.

Proseguendo nel suo discorso, il Comandante Provinciale, ha sottolineato che è proprio in situazioni della specie – come del resto abbiamo avuto modo di vedere in altri momenti bui della nostra storia – che vengono fuori il coraggio e la forza del nostro popolo, dei marchigiani in particolare, e del Corpo della Guardia di Finanza: in questo delicatissimo periodo le Fiamme Gialle maceratesi hanno continuato e continueranno a fare la loro parte, lavorando ancor più intensamente, con umiltà, dedizione e sensibilità, per rispondere con tempestività, decisione e concretezza alle mutevoli esigenze del Paese e alle legittime aspettative della collettività. Ancora una volta si rimboccheranno le maniche e con eccezionale spirito di sacrificio daranno il loro contributo al fine di contrastare ogni forma di illegalità e di tutelare i cittadini onesti, le imprese sane, le categorie più fragili e bisognose. Il Col. Falco ha infine concluso esprimendo profonda riconoscenza e sincero ringraziamento a tutti i Finanzieri del Comando Provinciale di Macerata, per l’abnegazione profusa nella quotidiana attività di servizio, condotta sempre con professionalità, passione, saggezza ed equilibrio.


   

da Guardia di Finanza
Comando Provinciale di Macerata







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2023 alle 13:54 sul giornale del 22 settembre 2023 - 58 letture

In questo articolo si parla di attualità, finanza, gdf, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/es3g





logoEV
logoEV
qrcode