contatore accessi free

Accordo tra Unicam e Comune di Corridonia sul verde urbano tra cambiamenti climatici ed esigenze sociali

Corridonia 3' di lettura 21/09/2023 - La sempre più pressante e preoccupante crisi climatica impone scelte ineludibili e spinge a mettere in campo una miriade di strategie tese a ridurne l’amplitudine e gli impatti.

“Tra queste – sottolinea il prof. Andrea Catorci, docente della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria di Unicam e coordinatore del Corso di Laurea in Ambiente e Gestione Sostenibile delle Risorse Naturali – il ripensamento dei luoghi verdi e, più in generale, dell’arredo verde urbano sono un aspetto non trascurabile. Infatti, le città dovranno progressivamente attrezzarsi nella direzione della neutralità carbonica; in quest’ottica la messa in campo di strategie verdi di implementazione delle capacità di assorbimento delle emissioni costituiscono un fattore non secondario. Inoltre, il verde urbano deve diventare sempre più sostenibile dal punto di vista delle esigenze idriche, della manutenzione e della resistenza a fitopatogeni. Anche la violenza dei fenomeni climatici (tempeste, bombe d’acqua, venti eccezionali, ma anche aridità prolungate) devono far ripensare al tipo di arredo urbano da realizzare o da modificare, ad esempio il tipo di alberi da conservare o mettere a dimora individuati sulla base della resistenza al vento ed alla siccità”.

Sono questi, a grandi linee, i temi di un accordo quadro firmato tra Unicam ed in particolare il Corso di Laurea in Ambiente e Gestione sostenibile delle risorse naturali ed il Comune di Corridonia. Oltre ai processi di progettazione e revisione del verde urbano l’accordo prevede azioni di cittadinanza attiva nonché la formazione degli studenti del corso di Laurea in Ambiente e Gestione sostenibile delle Risorse Naturali, che parteciperanno attivamente al raggiungimento degli obiettivi che l’accordo si propone. Precisa Giuliana Giampaoli, Sindaco del Comune di Corridonia, “con questo accordo stilato tra UNICAM e Comune di Corridonia poniamo le basi di una collaborazione qualificata che ci consentirà di recepire i principi del corretto sviluppo degli spazi verdi urbani e di promuovere percorsi progettuali in grado di rispondere alla necessità di tutelare e sviluppare il patrimonio verde delle nostre città. Esigenza sempre più sentita di cui un’amministrazione deve responsabilmente farsi carico, affrontando con capacità di visione e competenza le sfide poste da uno scenario climatico in continuo cambiamento. Nello stesso tempo è necessario ricercare un equilibrio sicuramente possibile tra la sostenibilità ambientale e la sostenibilità economica degli interventi individuati al fine di realizzare un benessere sociale anch’esso sostenibile. Utile, opportuna e preziosa dunque questa collaborazione che consentirà alla nostra città di poter affrontare il tema del verde pubblico in modo sistematico avvalendoci di professionalità e strumenti tecnici specifici, offrendo in cambio all’Università un ambito di lavoro, la nostra città, un territorio articolato ed eterogeneo, in cui convivono aree rurali, insediamenti storici, una florida area industriale, ma che al contempo offre una potenzialità ancora poco valorizzata con il suo parco di Villa Fermani, i viali da riqualificare, le aree verdi e i percorsi rurali; una realtà particolarmente sfidante che ci invita a metterci alla prova con le nostre migliori energie”.

I temi e gli obiettivi del suddetto accordo verranno presentati venerdì 22 settembre alle ore 16.30, presso gli spazi di Villa Fermani. Tra gli altri, interverranno il Sindaco del Comune di Corridonia Giuliana Giampaoli, il Rettore dell’Università di Camerino Claudio Pettinari ed il prof. Andrea Catorci, responsabile per Unicam dell’accordo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2023 alle 17:44 sul giornale del 22 settembre 2023 - 118 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, Unicam, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/es69





logoEV
logoEV
qrcode