contatore accessi free

Macerata, 52enne molesta i clienti di un bar e aggredisce i poliziotti

1' di lettura 10/10/2023 - Nei giorni scorsi, la Volante della Polizia è intervenuta presso un bar situato a Macerata in zona Cairoli, dove era stato segnalato un soggetto che stava molestando e recando disturbo agli avventori e ai dipendenti del locale.

All’esterno del locale i poliziotti rintracciavano un soggetto già conosciuto alle Forze dell’Ordine in evidente stato di alterazione, probabilmente dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche il quale, in presenza degli avventori, iniziava ad agitarsi oltraggiando gli operatori di Polizia che avvicinava fino a scagliarsi contro uno dei poliziotti.

Dopo alcuni minuti, visto che l’uomo continuava nel suo atteggiamento violento nonostante gli agenti tentassero di riportarlo alla calma, lo stesso veniva tratto in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nella colluttazione, un agente è rimasto ferito con prognosi di alcuni giorni.

Il 52enne è stato accompagnato in Questura in attesa dell’udienza tenutasi il giorno dopo presso il Tribunale di Macerata, a seguito della quale è stato condannato alla pena di 13 mesi di reclusione da scontare agli arresti domiciliari con il permesso di assentarsi alcune ore al giorno per motivi di lavoro. Al termine dell’attività l’uomo, gravato da numerosi pregiudizi di Polizia e già resosi responsabile di numerosi episodi analoghi, veniva ristretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

A seguito di quanto accaduto, nella mattinata odierna è stato notificato allo stesso un provvedimento di DACUR (divieto di accesso alle aree urbane) e messo dal Questore, con il quale gli viene divieto di frequentare tutti gli esercizi pubblici (bar) della Provincia di Macerata per il periodo di un anno.


   

di Roberto Scorcella
macerata@vivere.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2023 alle 14:38 sul giornale del 11 ottobre 2023 - 196 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, macerata, arresto, articolo, roberto scorcella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ewgG





logoEV
logoEV
qrcode