contatore accessi free

EMPOW(HER): a Macerata un progetto rivolto alle donne vittime di violenza

2' di lettura 01/12/2023 - A Macerata nasce un progetto di sostegno alle donne vittime di violenza. Si tratta di EMPOW(HER), presentato ieri presso la Biblioteca Mozzi Borgetti dalla Cooperativa Sociale Il Faro, capofila di questa iniziativa che vede come partner ANOLF Marche APS, CNA Impresa Donna e l’Università di Padova, è realizzata in collaborazione con l’Ambito Territoriale Sociale 15 di Macerata, CDO Marche Sud e la Commissione per le pari opportunità della Regione Marche ed è sostenuta dal Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo.

Molti, dunque, i soggetti coinvolti. Del resto “Tutte le iniziative che trattano la violenza di genere – ha spiegato Valeria Pasqualini, assistente sociale dell’Ats 15 - non potrebbero avere lo stesso successo se dietro non ci fosse una rete. Nella provincia di Macerata, questa rete c’è ed è attiva. EMPOW(HER) ne è espressione, con un percorso che la donna intraprende per riappropriarsi della propria autonomia, della propria indipendenza, della propria vita”.

A ribadire la necessità di far fronte comune è stata anche la Presidente della Commissione Regionale per le Pari Opportunità, Maria Lina Vitturini: “Progetti come questo ci ricordano che il territorio marchigiano è preparato e che il ruolo delle istituzioni è quello di creare una rete, perché solo tutti insieme possiamo davvero fare la differenza e contrastare questo fenomeno”. Come? Promuovendo percorsi di sostegno e accompagnamento all’autodeterminazione e al reinserimento sociale e lavorativo delle vittime quali servizi di follow-up psicologico, corsi di educazione digitale e finanziaria, percorsi di ricerca proattiva del lavoro e di formazione professionalizzanti, attivazione di borse lavoro e interventi di supporto alla genitorialità individualizzati.

Nei fatti, quindi, “la meta ultima di un progetto ambizioso come quello di EMPOW(HER) – ha spiegato Marcello Naldini, Presidente della Cooperativa Sociale Il Faro - è di contribuire all’indipendenza e alla libertà psico-socio-lavorativa di queste donne, offrendo loro gli strumenti necessari per diventare agenti di cambiamento nella fase di uscita dalla violenza e nella costruzione di un nuovo progetto di vita”.


   

di Sara Schiarizza
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2023 alle 11:41 sul giornale del 02 dicembre 2023 - 54 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, articolo, sara schiarizza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eFeE





logoEV
qrcode