contatore accessi free

“Polemiche sterili per la presenza nel cda dell’Associazione Sferisterio di un rappresentante del Ministero"

2' di lettura 21/02/2024 - “Sono polemiche sterili quelle sulla presenza nel cda dell’Associazione Sferisterio di un rappresentante del Ministero prevista dalla legge in discussione in commissione Cultura della Camera. Abbiamo respinto gli emendamenti dell’opposizione perché riteniamo doveroso che una legge che struttura in modalità annuale l’erogazione di consistenti fondi pubblici sia fatta nella maggior trasparenza possibile verso tutti. La presenza di un delegato del governo, per altro, sarà anche garanzia di continuità nel percorso di valorizzazione non solo dello Sferisterio e della sua prestigiosa stagione lirica, nonché di rafforzamento e crescita dell’associazione stessa”.

Lo comunica la vicepresidente della Commissione Cultura della Camera on. Giorgia Latini, Lega, che della proposta di legge è anche relatrice, a margine della seduta di commissione nel corso della quale sono stati respinti gli emendamenti con cui l’opposizione bocciava l’inserimento di un rappresentante del governo nel cda dell’Associazione Sferisterio. "La legge è il risultato di un lavoro di squadra che porterà i suoi frutti ed è grande la soddisfazione di aver contribuito a un passaggio storico per la città che tanto investe nel Macerata Opera Festival convinta del suo valore culturale ed economico; un valore che sta per essere riconosciuto anche dal Parlamento – commenta il sindaco e presidente della Provincia di Macerata Sandro Parcaroli - Un percorso iniziato da più di un anno insieme all’on. Giorgia Latini che ringrazio per il suo lavoro. Stiamo per raggiungere un risultato storico che rappresenterà un traguardo di prestigio per la provincia e per la regione".

“Dopo più di un anno di lavoro di studio e approfondimento stiamo per ottenere l'effettivo riconoscimento per lo Sferisterio e per il Macerata Opera Festival, a conferma dell'ottimo percorso e della eccellente proposta culturale che stiamo portando avanti a livello nazionale e internazionale - conclude l’assessore alla Cultura del comune di Macerata Katiuscia Cassetta - Il canto lirico fa parte della tradizione musicale italiana e, in questi anni, abbiamo investito nella qualità dell'offerta e nel coinvolgimento del pubblico, a partire dalle giovani generazioni, per una costante crescita nel futuro. Con l’on. Latini, a cui va tutto il nostro ringraziamento, stiamo portando questo percorso verso quell’epilogo strutturale che merita”.


   

da Lega Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2024 alle 17:55 sul giornale del 22 febbraio 2024 - 42 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord marche, lega nord, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eQJS





logoEV
logoEV
qrcode