contatore accessi free

Treia non dimentica i fratelli Giustozzi

1' di lettura 23/04/2024 - Gli studenti dell’Istituto Paladini sono stati i protagonisti della Marcia per la libertà e la Liberazione, a Treia, nell’iniziativa del Comune in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Paladini.

In coincidenza dell'inizio della settimana in cui ricade la Festa della Liberazione, infatti, la marcia ha fatto sosta davanti al cippo che ricorda l’uccisione dei fratelli Giustozzi nei pressi di Villa Quiete. I tre fratelli furono Ernesto, Nazareno e Armando furono catturati e uccisi dai nazifascisti nella notte del 30 aprile 1944 e portati lungo la strada che collega Treia a Passo di Treia. La mattina dopo furono trovati i tre cadaveri, abbandonati sulla scarpata laterale della strada.

Non è mancato un saluto e un momento di riflessione della dirigente scolastica Silvia Mascia Paolo e del sindaco Franco Capponi alla presenza di cittadini, studenti e genitori. Nel corso della mattinata sono stati dedicati brani pensati per la Festa della Liberazione a cura degli alunni e degli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2024 alle 12:17 sul giornale del 24 aprile 2024 - 152 letture

In questo articolo si parla di attualità, treia, Comune di Treia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eZY0





logoEV
logoEV
qrcode