contatore accessi free

Macerata Scherma ai Campionati Italiani Under 14: in pedana anche Nitu Venturini, categoria non vedenti

2' di lettura 07/05/2024 - In svolgimento a Riccione dal 1 al 7 Maggio la fase finale dei 60esimi Campionati Italiani di Scherma Under 14 con la partecipazione di 3273 ragazzi provenienti da tutta Italia, record di tutte le edizioni.

La manifestazione ha visto includere per la prima volta nel programma anche la scherma paraolimpica e non vedenti. La Macerata Scherma ha partecipato con 8 atleti: Gioele Accettura, Pietro Ceccarelli, Elena Ciriaco, Jacopo Foresi, Alessandra Franco, Agata Parenti, Pier Paolo Silvetti nelle specialità del fioretto e della spada e Nitu Venturini, atleta non vedente, nella prova dimostrativa di questa speciale categoria.

Agata, campionessa regionale delle Marche categoria Fioretto Bambine, ha conquistato nove vittorie su dodici incontri disputati nella fase a gironi. Nella fase ad eliminazione diretta ha superato Vittoria Scardini del Frascati Scherma per 10 a 2, poi la pesarese Naima Secchiaroli per 10 a 6. Si è arresa successivamente nell'incontro con la mestrina Vittoria Gervasutti, vincitrice assoluta della gara.

Positiva anche la prova di Elena Ciriaco nella categoria Fioretto Ragazze che dopo un girone equilibrato ha superato la recanatese Ludovica Pensato nel primo incontro ad eliminazione diretta, superata poi da Ada Speziani del Club Scherma Udine. Alessandra Franco, al suo primo anno di scherma, ha mostrato ottime doti nella categoria Spada Allieve con ben 191 atlete in gara. Ha ottenuto due vittorie nel girone iniziale e ha poi superato la genovese Giulia Venè nel primo incontro ad eliminazione diretta, perdendo con onore il successivo con la forte ternana Lucia Vincenti.

Grande emozione e ammirazione del pubblico per l'esibizione di schermidori non vedenti. La sedicenne maceratese Nitu Venturini ha messo in mostra una buona tecnica ed una grande determinazione in pedana, ricevendo gli apprezzamenti del maestro Giancarlo Puglisi, "inventore" della scherma per non vedenti, specialità che dall'Italia si è diffusa rapidamente in numerosi altri paesi. Nitu, oltre agli applausi del pubblico, ha potuto sentire l'orgoglio del suo istruttore Alfredo Gironelli e quello più lontano, perché non presente a Riccione, della sua preparatrice atletica Serena Gualdesi.

Ancora una volta la scherma italiana giovanile è stata capace di coinvolgere migliaia di ragazzi giunti a Riccione con grande entusiasmo, talvolta mutato in gioia festosa, talvolta in piccola amarezza per una sconfitta, ma sempre prezioso generatore di grandi emozioni per atleti, familiari e pubblico. Viene da chiedersi: quando anche a Macerata sarà possibile organizzare una gara di scherma nazionale o internazionale con un numero così elevato di partecipanti?


   

da Organizzatori







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2024 alle 12:59 sul giornale del 08 maggio 2024 - 42 letture

In questo articolo si parla di sport, Organizzatori, comunicato stampa, macerata scherma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e2VE





logoEV
logoEV
qrcode