contatore accessi free

"Stop accordi Unimc - Israele": la protesta arriva anche a Macerata, indetta una giornata di mobilitazione

1' di lettura 14/05/2024 - Nella mattina di lunedì 13 maggio il collettivo Depangher ha interrotto l'incontro alla facoltà di Scienze Politiche di Unimc che aveva come ospiti, tra gli altri, rappresentanti dell'università israeliana Bar-Ilan, ateneo che quotidianamente dai suoi canali supporta il genocidio che si sta consumando in Palestina e i suoi artefici.

Durante l'intervento il collettivo ha rilanciato la giornata di mobilitazione studentesca all'università di Macerata, al fianco della resistenza palestinese, per mercoledì 15 maggio dalle ore 17:00 e invitato il rettore John McCourt ad un incontro con gli studenti e le studentesse durante quella giornata con l'obiettivo di fare luce sulla questione degli accordi tra Unimc e le università sioniste che supportano guerra, occupazione e genocidio.

Considerando ciò che si sta consumando in medio oriente, l'unica risposta che possiamo accettare dall'istituzione universitaria è quella riguardante l'immediata sospensione di tutti gli accordi con i suddetti atenei.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereMacerata oppure aggiungere il numero corrispondente al giornale desiderato nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "Notizie on".
Per Telegram cliccare il canale desiderato e iscriversi.

Giornale Whatsapp Telegram
Vivere Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Vivere Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Vivere Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano

   

da Collettivo Depangher







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2024 alle 11:06 sul giornale del 15 maggio 2024 - 206 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e31A





logoEV
logoEV
qrcode