contatore accessi free

Il 31esimo Rally dell'Adriatico infiamma le strade del maceratesee

3' di lettura 15/05/2024 - E’ un fine settimana intenso e ricco di eventi a carattere nazionale il prossimo nelle Marche per il Motorsport, che ha in cartellone anche la terza tappa del “tricolore” su terra con il 31° Rally Adriatico, affiancato dalla seconda del Campionato “Junior”.

Per questa edizione è stato raggiunto il numero di 82 adesioni, dove sfigura il meglio della specialità delle strade bianche in Italia, con anche qualche punta di internazionalità. Confermato il “Memorial Andrea Dini”, istituito da PRS GROUP dal 2017, in ricordo del giovane pilota di motocross scomparso a seguito di un incidente in gara sulla pista di Ponzano di Fermo. Inoltre, per gli appassionati locali c’è da sostenere anche il beniamino di casa Samuele Martinelli, che ha iniziato nel migliore dei modi il torneo nella Gruppo RC4N. Unico marchigiano in gara con la sua Renault Clio R3, della scuderia GR Motorsport di Parma. per i colori del team Titano Motorsport. Samuele Martinelli avrà accanto come navigatore l’esperta Giancarla e grazie alla quale è cresciuto anche nel livello di guida.

Per il maceratese, che guida il trofeo monogomma MRF nella propria classe, l’obiettivo principale è quello di mantenere questa leaderschip, migliorare le prestazioni ed ottenere sempre più da quella Renault Clio L’organizzazione della PRS Group, in questo caso in collaborazione con l’amministrazione di Cingoli ed i partner, ha predisposto tutto quanto al meglio per accogliere i partecipanti al campionato, che quest’anno, dopo l’avvio di Foligno ed il prosieguo in Val d’Orcia, ha confermato un valore cristallino. A Cingoli, dove anche in passato il rally è stato sempre una tappa importante per il campionato, sono attese dunque le sfide dei “terraioli” con un elevato livello qualitativo sia di piloti che di vetture. Sicuramente il “Balcone delle Marche”, con la valenza delle proprie prove speciali e il “calore” del territorio intero porteranno la stagione ad una fase decisamente importante, quella dell’essere a metà del cammino stagionale. Si preannunciano sfide calde in questa terza alle pendici del San Vicino, dove il circus del CIRT arriva con il giovane driver vicentino Alberto Battistolli (Skoda Fabia RS e driver ufficiale della casa indiana di pneumatici MRF) in testa alla classifica generale dopo le prove di Foligno e della Val d’Orcia, seguito a 4 lunghezze da un Umberto Scandola (plurivincitore a Cingoli in passato) in gran spolvero, mentre tra i favoriti per la vittoria di giornata ci sarà anche il finlandese Mikko Heikkila (Toyota GR Yaris Rally2) che aveva vinto la gara d’apertura a Foligno.

Se i nostri Battistolli e Scandola le strade del maceratese le conoscono bene, per il pilota nordico sarà invece l’esordio, ma l’incognita che grava su tutti sarà data dalle condizioni meteo che i pioti troveranno in gara in questo week-end incerto. Questo 31° Rally Adriatico proporrà un percorso legato alla tradizione, con tre diverse prove speciali da ripetere tre volte, per una lunghezza totale del tracciato di 250 km, dei cui 75 di Prove Speciali.








Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2024 alle 19:25 sul giornale del 16 maggio 2024 - 76 letture

All'articolo ? associato un evento

In questo articolo si parla di sport, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e4kG





logoEV
logoEV
qrcode